OCM Ristrutturazione e Riconversione Vigneto 2021

INAIL – Bando ISI Agricoltura 2019-2020
Luglio 9, 2020
Contributo per la Riduzione Volontaria delle Rese – AIUTO FINO A 1100 €/ha
Luglio 23, 2020

Aiuto a fondo perduto fino ad euro 16.000 per la ristrutturazione dei vigneti Toscani

A partire da oggi, 20 Luglio 2020 e fino al giorno 31 Agosto 2020 possono essere presentate le istanze di aiuto per il bando OCM Ristrutturazione vigneti. Le caratteristiche salienti del bando sono le seguenti:

  1. La domanda di aiuto può essere presentata da tutte le persone fisiche o giuridiche che conducono superfici vitate con varietà di uve da vino, o che al momento della presentazione della domanda risultino possessori di autorizzazioni al reimpianto.
  2. La superficie minima della richiesta dovrà essere pari almeno a 0,5 ha per UTE o, in caso di UTE con superficie vitata pari o inferiore ad 1 ha, almeno a 0,3 ha. Per le superfici vitate ricadenti nelle zone di produzione dei vini a denominazione di origine protetta “Candia dei colli Apuani”; “Colli di Luni”; “Ansonica costa dell’Argentario” limitatamente al Comune di Monte Argentario; “Elba”; nonché territorio delle isole Toscane, potrà scendere fino a 0,25 ha.
  3. Numero dei ceppi non potrà essere inferiore a 3.300 ad ha o, in caso di riconversione mediante sovrainnesto, a 3.000 ad ha. L’età massima dei vigneti oggetto di sovrainnesto non potrà superare i 15 anni.
  4. Le operazioni di ristrutturazione, devono essere concluse entro la terza campagna dalla comunicazione di finanzibilità;
  5. Il contributo sarà erogato in base alle spese sostenute, (fino ad un massimo del 50%) ed avrà un massimale di 16.000,00 €. Nel caso in cui le richieste presentate siano superiori al 50% delle risorse destinate alla misura, il contributo massimo ad ettaro scenderà a 14.000 €.
  6. Oltre al contributo è concesso il pagamento della compensazione delle perdite di reddito fino ad un importo massimo di 3.000 € ad ettaro.

La graduatoria verrà redatta tenendo conto di priorità che riguarderanno sia le specificità delle aziende (ubicazione; rapporto superficie vitata/SAU) che quelle del richiedente (qualifica IAP; età); in caso di parità di punteggio, verrà data priorità alle richieste presentate dai beneficiari più giovani.

Siamo a disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento.

allA_DA098_20

Comments are closed.

Buy now