UN AIUTO TEMPORANEO AD AGRITURISMI E FATTORIE DIDATTICHE COLPITE DALLA CRISI COVID-19

DECRETO ATTUATIVO Contributi Settore Vinicolo
Settembre 29, 2020

Sottomisura 21.1

  1. Finalità e Risorse
  • preservare il tessuto economico e produttivo della filiera agrituristica toscana e delle fattorie didattiche fortemente penalizzate dalle conseguenze derivanti dalla manifestazione della pandemia COVID-19 attraverso un contributo a fondo perduto erogato sulla base di un importo forfettario, con l’obbiettivo di sostenere la liquidità delle aziende agrituristiche e delle fattorie didattiche per mantenere la continuità di dette attività.
  • La dotazione finanziaria è di 17.348.00,00 euro
  • Beneficiari e condizioni di accesso specifiche

Possono presentare domanda gli imprenditori agricoli scritti nel registro delle imprese, sezione speciale aziende agricole, che soddisfano quanto segue:

  • hanno l’azienda attiva nel settore dell’agriturismo o delle fattorie didattiche alla data di presentazione della domanda di aiuto e hanno avviato tali attività non più tardi del 31 gennaio 2020. Nel caso delle fattorie didattiche è richiesta l’iscrizione nell’elenco regionale delle fattorie didattiche, tenuto da ARTEA.
  • hanno presentato regolarmente sul sistema informativo di Artea un piano colturale grafico nell’annualità 2019 al 31 dicembre 2019.

La mancata presenza di uno di questi requisiti porta all’esclusione della domanda.

  • Intensità del sostegno

L’importo del contributo pubblico erogabile, una tantum, per ciascuna azienda agricola è modulato sulla base dei seguenti criteri:

  • Aziende agrituristiche che esercitano tutte le seguenti attività: pernottamento, somministrazione pasti, degustazione e attività sociale e di servizio per le comunità locali e/o fattoria didattica = fino ad un massimo di € 7000;
  • Aziende agrituristiche che esercitano tutte le seguenti attività: pernottamento, somministrazione pasti e degustazione = fino ad un massimo di € 5000;
  • Aziende agrituristiche che esercitano una o due tra le seguenti attività: pernottamento, somministrazione pasti, degustazione = fino ad un massimo di € 3000;
  • Aziende agrituristiche che esercitano la sola attività sociale e di servizio per le comunità locali o aziende agricole/agrituristiche che esercitano la sola attività di fattoria didattica = fino ad un massimo di € 2000.

Non è riconosciuto alcun sostegno per le attività didattiche, divulgative, culturali, tradizionali, di turismo religioso culturale, ricreative, sportive, escursionistiche e di ippoturismo, per le attività di organizzazione di eventi promozionali per prodotti aziendali tradizionali o di qualità e per l’attività di sosta camper breve gratuita massimo 24 ore.

Al momento della compilazione della domanda il soggetto/richiedente dovrà dichiarare  le attività agrituristiche contenute nella “DUA Agrituristica” in corso di validità al 31/01/2020.

Non è prevista la possibilità di cumulare il contributo pubblico. Nel caso di aziende agrituristiche che esercitino anche attività di fattoria didattica si erogherà un unico pagamento.

Nel caso in cui la dotazione finanziaria fosse inferiore alla richiesta verrà effettuata una riduzione proporzionale del sostegno per finanziare tutte le domande pervenute.

Comments are closed.

Buy now